Ville

Oslo guide

53 membres tripwolf aiment Oslo
Oslo
Oslo
par tripwolf

copyright: ©iStock.com/thomland

Oslo

La porte du nord

L'esprit aventurier et guerrier des Vikings se retrouve dans toute la ville – les Norvégiens sont aujourd'hui encore hostiles à l'entrée dans l'Union européenne. Les arts visuels sont ici à l'honneur. Vous aurez l'embarras du choix entre le Musée d'art contemporain, la Nationalgalerie et l'Edvard Munch Museum. Le parc à sculpture Vigeland, avec ses 32 hectares de verdure et sculptures de l'artiste Gustav Vigeland est une des attractions culturelles les plus populaires d'Oslo. Le Kon-Tiki Museum, dédié à l'aventurier Thor Heyderdahl et son tour du monde sur un radeau de 10 mètres est un témoignage supplémentaire de la persistance de l'esprit viking. Oslo est en plein boom économique et compte après Tokyo et Moscou parmi les villes les plus chères du monde. Faites un plongeon dans le luxe le temps de faire quelques achats au Paleet Mall.

Guide populaire pour Oslo

0 votes

Coups de cœur

créé par MarcoPolo-partner il y a près d'un an

On ne peut malheureusement pas toujours visiter tout ce qu'on aimerait. En vacances, les jours sont comptés, et l'offre presque infinie! ...

Panoramio plus de photos de Oslo

  • Oslo_1
  • Oslo_2
  • Oslo_3
  • Oslo_4
  • Oslo_5
  • Oslo_6
  • Oslo_7
  • Oslo_8
  • Oslo_9
  • Oslo_10
  • Oslo_11
  • Oslo_12

YouTube Oslo vidéos

  • Aurora Borealis Tromsø, Norway 2006 Pt. 1 [09:17]

  • Vigeland Park - Oslo, Norway [01:26]

  • Oslo Norway [04:58]

Top 10 des activités à Oslo

voté par la communauté tripwolf
  • Installation Vigeland

    42 votes

    Attraction

    Adresse:

Voir top 10 complet à Oslo

Derniers commentaires sur Oslo (5)

  • Vous n'êtes pas connecté(e). ou inscrivez-vouspour faire un commentaire.

  • aker
    il y a plusieurs années signaler un abus
  • Hammer Stadt
    il y a plusieurs années signaler un abus
  • Oslo, l'eccitante capitale della Norvegia, offre una vivace combinazione di divertimenti, cultura e natura. Un'area metropolitana assolutamente unica, una grande città dal sapore internazionale e, malgrado ciò, la natura selvaggia è a pochi passi dal centro. Per voi che arrivate a Oslo, la centralissima via di Karl Johan e i pontili di Aker Brygge saranno le mete predilette. OsloCon una popolazione di 592.082 (dati 2010), Oslo è una delle più piccole capitali in Europa. La Norvegia è conosciuta per i suoi caratteristici fiordi e la capitale non poteva mancare di offrire testimonianza di questi incredibili monumenti della natura. La troviamo infatti posizionata nell'Oslofjord, all'interno del bacino di Skagerrak. La vicinanza alla natura incontaminata e lo stile di vita cosmopolita conferiscono ad Oslo un'atmosfera speciale. Essendo il centro relativamente piccolo e compatto, la maggior parte delle attrazioni è raggiungibile a piedi: si impiegano poco meno di trenta minuti a fare il giro esterno della città, passando attraverso la natura selvaggia ed almeno una delle isole del fiordo. L'intera regione è inoltre nota per la sua particolare attenzione alle questioni ambientali, all'efficienza energetica e alla pianificazione di una città sostenibile attraverso tecnologie innovative e nuove infrastrutture. La città di Oslo ha ricevuto numerosi premi per la sua politica ambientale, nel 2003 come migliore città sostenibile in Europa e nel 2007 il Reader's Digest la classificata tra le prime città più verdi e più vivibili del mondo. Oslo ha festeggiato i suoi primi mille anni di vita all'inizio del XXI secolo, nel 2000. Diversi scavi archeologici hanno infatti dato prova di un piccolo insediamento urbano già prima dell'anno 1000. La sua fondazione è storicamente accertata al 1046 per mano del re Harald III di Norvegia e la città cambiò il nome in Christiania nel 1624 con il re Cristiano IV di Danimarca e Norvegia, che ne ordinò la ricostruzione urbana nei pressi della Fortezza. Oggi, il suo centro storico offre una varietà insolita di bar, caffetterie e ristoranti (molti dei quali premiati con stelle Michelin). Nonostante le sue dimensioni non siano grandissime, Oslo è ricca di attrazioni e musei interessanti, sia per i grandi che per i piccini: il Museo delle Navi Vichinghe, il Museo della Nave Fram, il Museo Kon-Tiki, il Museo Folcloristico, la Galleria Nazionale, l'interessantissimo Parco Vigeland, il Trampolino di Holmenkollen con il Museo dello Sci, la Fortezza di Akershus, tanto per citarne qualcuna. Pontili a OsloI pontili di Aker Brygge e la centralissima via di Karl Johan saranno probabilmente le vostre mete predilette. In estate, il porto sul lato del complesso di Aker Brygge diventa una zona molto affascinante e vivace. In origine l'area era un vecchio cantiere navale, poi rigenerato in una zona emergente con tanto di pub all'aperto, ristoranti, negozi ed appartamenti di lusso. Godetevi una passeggiata lungo la riva, tra i locali ed i visitatori, per fare esperienza della caratteristica energia vitale della città. In pochi luoghi si può passeggiare in strade chiuse al traffico, dare un'occhiata agli eleganti negozi, gustare una buona cena accompagnati dal volo dei gabbiani e con il mare a pochi metri di distanza. La possibilità di fare shopping è ricca e variata: ci sono più di 60 negozi, dai grandi magazzini alle boutique esclusive. L'offerta dei ristoranti ad Aker Brygge è proprio imbattibile, si può mangiare in 35 luoghi diversi per assecondare tutti i vostri gusti. Una volta che avrete visitato questa zona sarà difficile non ritornarci! Oslo veduta dall'altoKarl Johan è la strada principale di Oslo, una passeggiata da un capo all'altro della vi porterà ad ammirare la Cattedrale Oslo domkirke costruita nel XVII secolo e visitabile gratuitamente, il Parlamento norvegese (Stortinget) con la sua architettura in stile neo-romanico e tantissime altre attrazioni: lungo la via troviamo il Grand Hotel, un lussuoso albergo a 5 stelle che per tradizione viene usato dai premi Nobel per la Pace succedutisi in oltre un secolo di storia. Il suo Grand Café è stato ritrovo preferito di famosi artisti, tra cui il drammaturgo norvegese Henrik Ibsen. Nel lato opposto, la piccola area verde dello Studenterlunden ospita un ristorante all'aperto ed un piccolo laghetto che diventa una pista di pattinaggio molto popolare in inverno. Un po' più avanti e troviamo il neoclassico Teatro Nazionale (Nationaltheateret), costruito nel 1899 con gli interni in stile rococò e custode dalle statue di Henrik Ibsen e Bjørnstjerne Bjørnson. Sul lunghissimo viale troviamo anche la parte più antica dell'Università di Oslo, costruita nel 1852. All'interno, nella principale aula magna, si possono vedere tre grandi opere del pittore Edvard Munch. In cima alla collina, all'altro capo del viale, domina l'eleganza del Palazzo Reale, sede dell'attuale monarca norvegese. Basta una breve passeggiata fino Universitetsgaten per visitare la più ampia raccolta d'arte in Norvegia, in mostra alla Galleria Nazionale (Nasjonalgalleriet, ingresso gratuito). Potete vedere le opere di famosi artisti norvegesi come Edvard Munch (e una delle versioni del famoso l'Urlo, in norvegese Skrik) Christian Krohg e JC Dahl, nonché nomi internazionali come Picasso, El Greco, Matisse e Van Gogh (con il celebre autoritratto). Dietro l'angolo si trova il Museo dell'Università, diviso in una sezione storica, con in esposizione reperti vichinghi, pietre runiche ed arte religiosa, e una sezione etnologica con reperti provenienti da tutto il mondo, raccolte da antropologi norvegese. Il Museo di Munch è un altro grande museo di Oslo, custode di molte opere del celebre espressionista norvegese, al suo interno troviamo un'altra versione del celebre dipinto l'Urlo e precisamente quella oggetto del furto del 2004 (insieme al dipinto della Madonna) e poi recuperato dalla polizia norvegese nel 2008. Da non mancare è anche la Fortezza di Akershus, che dopo secoli di storia sembra ancora fare la guardia alla città. In origine fu residenza di re e più tardi, nel 1592, servì da fortezza armata di tanto di cannoni. Al suo interno si possono visitare l'ufficio dello scrittore Henrik Wergeland, la chiesa del castello, il mausoleo Reale e il Museo della Resistenza. L'esercito utilizza ancora oggi alcune aree del forte e si può anche vedere il cambio della guardia. Sotto la fortezza, nella Akershusstranda si raggiunge la banchina Vippetangen, da dove partono i battelli per le isole del fiordo di Oslo. Il viaggio dura circa 30 minuti, a seconda di quale isola si desidera visitare. Ad Hovedøya troverete le rovine di un monastero cistercense costruito dai monaci di Kirkstead, in Inghilterra, durante il XII secolo. Ad ovest della città, troviamo invece una delle maggiori attrazioni di Oslo, il Parco Frogner, nel cui interno è ospitato il Parco di Vigeland e il Museo. Non perdete questa stupefacente collezione di 212 sculture create da Gustav Vigeland in granito e bronzo, a rappresentare tutte le fasi della vita. Infine, non si può dire di aver visitato Oslo senza essersi recati al Holmenkollen, l'arena dei grandi eventi internazionali. Completate la giornata, godendovi la vista panoramica della città e del fiordo dalla famosa torre del salto con gli sci.
    il y a plusieurs années signaler un abus
  • Eine wunderschöne Stadt deren Reiz sich am besten erschließt, wenn man von der Seeseite kommt. Man landet am Hafen direkt im Herzen der Stadt.
    il y a près d'une décennie signaler un abus
  • One of my favorite cities.
    la dernière décennie signaler un abus

MON PLAN DE VOYAGE

0

endroits ajoutés à

comment faire?